Welcome to the Scrambler Therapy® official scientific and clinical information site

  

 

Scrambler Therapy Data Manager (STDM)


 

Certificazione CE

ST-NET e il software STDM ha ricevuto la certificazione CE come dispositivo medico. Il software aumenta efficacia e sicurezza della Scrambler Therapy, ed è quindi considerata parte integrante dell’utilizzo corretto del dispositivo medico stesso e della buona pratica clinica. Per questo motivo il software è certificato come dispositivo medico.

 

Avvertenze

Questo software è molto potente, ma è stato pensato per essere utilizzato con la massima facilità anche da persone non particolarmente esperte, per questo motivo molte funzionalità sono completamente automatizzate.

Privacy e sicurezza dei dati

La sicurezza dei dati è garantita localmente dall’archiviazione crittografata e dalla possibilità di utilizzare una password per accedere alle funzioni del programma. I dati inviati all’ Hub di ST-NET oltre ad essere crittografati sono privi di tutti i dati personali del paziente, inclusi recapiti, mail, numeri telefonici. All’apertura della scheda paziente viene generato un codice univoco che sostituisce la sua identità reale. Solo il Centro che ha aperto la scheda può associare questo codice all’identità reale del paziente. I dati inviati alla rete ST-NET riguardano esclusivamente le cartelle gestite da ST-NET. Nessun altro tipo di dato appartenente al sistema dove viene eseguito il software (incluse le informazioni rese disponibili dal sistema operativo), viene analizzato od inviato in rete.

STDM è conforme alle norme di tutela della privacy in materia sanitaria dell' Unione Europea ed US (HIPAA - Safe Harbor) 

Condivisione dei dati in una rete privata

Se è stato scaricato anche il modulo STDM-Sync è possibile creare con estrema facilità una rete privata che condivide il database tra più computer che accedono ad una stessa cartella ftp creata allo scopo. La cartella può essere creata su una rete pubblica o privata.

Cartella Clinica e protezione dati della ricerca

Per creare una cartella clinica cliccare su “Nuova Scheda”. La voce è disponibile nella barra dei menù o nel menù “File”. La scheda paziente è divisa in 5 Aree di lavoro che selezionano cliccando sul relativo pulsante di selezione scheda sotto la barra dei menù. “Avvertenze e suggerimenti" mostra in chiaro una serie di informazioni contestuali ai dati che inserite, aiutandovi a ricordare eventuali criticità. Dati che richiedono attenzione sono evidenziati dal lampeggiare dell’etichetta “Avvertenze e suggerimenti” in giallo, dati considerati rischiosi commutano il lampeggiamento in rosso. Per scopi di ricerca o per generare una cartella clinica più completa è possibile utilizzare anche tools come Brief Pain Inventory” , Pain Detect, DN4 cliccando sull’apposito pulsante.

Protezione dati della ricerca
Se si desidera che i dati clinici di una ricerca in corso non vengano fatti affluire per un determinato periodo di tempo (max. 5 anni) nel database internazionale, è sufficiente spuntare la casella evidenziata in giallo “Arruolato in studio clinico”. Fatto questo si abiliterà la casella accanto che permette di impostare per quanti mesi (da 0 a 60) questi dati devono rimanere riservati e separati dal database comune. In questo modo l’algoritmo che gestisce l’Hub provvederà automaticamente al congelamento dei dati per il tempo indicato.

Cliccando su "Analisi automatica" un algoritmo analizza i dati del  trattamento ed evidenzia i principali parametri di controllo, indicando la percentuale di scostamento dai valori normali. Scostamenti significativi o anomalie di particolare gravità vengono evidenziati immediatamente.

Dati Uscita

 La compilazione di questi dati commuta automaticamente lo stato della scheda da attiva a conclusa, quindi successivamente sarà visibile solo nella lista dei file conclusi. Anche in questo caso è possibile compilare in maniera facoltativa il  Brief Pain Inventory, Pain Detect, DN4 cliccando sull’apposito pulsante.

Follow Up

 La scheda prevede 3 follow up che possono essere compilati alle scadenze prescelte, tipicamente di 1, 2 e 3 mesi dalla fine del ciclo di trattamento. I valori di Pain Relief sono calcolati automaticamente. E’ possibile compilare anche Brief Pain Inventory, Pain Detect, DN4  separatamente per ogni follow up cliccando sull’apposito pulsante.

 

Dati visivi

Per ogni giorno di trattamento è possibile memorizzare la localizzazione delle coppie di elettrodi, che sono numerate da 1 a 5. Per posizionare un elettrodo sulla mappa dermatometrica effettuate un singolo click su quello che volete muovere, senza mantenere il pulsante del mouse premuto. L’elettrodo da spostare diventa di colore verde, posizionatelo dove necessario e cliccate nuovamente per fissarlo. Ripete la stessa procedura per ogni elettrodi che desiderate posizionare. I pulsanti di navigazione hanno funzione analoga a quelli della scheda di inserimento dei dati numerici dell’intensità di dolore.

 

Altri comandi di utilità

Esportazione Database

Questa funzione è particolarmente utile per i ricercatori clinici. Nel menù “File” cliccare sulla voce “Esporta database” per aprire la finestra di esportazione. E’ possibile selezionare dei filtri per esportare solo le schede che corrispondono alle caratteristiche desiderate. L’analisi viene effettuate su tutte le schede concluse presenti in archivio. Il file generato può essere scelto tra .csv o .txt, ambedue formati standard generalmente compatibili con qualsiasi software commerciale.

Gestione archivio

La particolare struttura dei file e della necessità di sincronizzazione viene gestita agevolmente con le funzioni di Backup/Storicizzazione/Importazione. I nomi dei file sono variabili e per questo motivo non utilizzare le funzioni interne del software per la manutenzione degli archivi può generare errore perdita di dati. Viceversa l’utilizzo di queste funzioni assicura che non ci siano duplicati della stessa scheda, e che la versione presente nell’archivio sia sempre quella più recente.

Backup

Il comando di Backup esporta tutto l’archivio nella posizione desiderata (altra cartella del disco rigido, penna USB ecc.). I backUp vengono numerati progressivamente.

Storicizzazione

Il comando di storicizzazione trasferisce in un archivio separato le schede che superano il limite cronologico impostato nell’apposita finestra.

Importa archivio da….

Permette di recuperare le schede dal Backup o dall’Archivio Storico, tuttavia durante l’importazione viene controllato che una versione più recente non sia già presente nell’archivio locale. Se si verifica questa condizione, la scheda meno recente non viene importata. Se una scheda non presente o più recente di quella presente nell’archivio locale è identificata nel processo di importazione, viene copiata nell’ archivio locale.

Analisi

Il menù “Analisi” sulla barra degli strumenti vi permette di visualizzare il grafico della una scheda selezionata sulla Lista Attivi o sulla Lista Conclusi, ma senza aprirla. E’ inoltre presente il pulsante “Dati soddisfazione”. Questo pulsante apre una finestra dove sono elencati in forma grafica e numerica diversi parametri che stabiliscono il grado di soddisfazione del paziente.

Stampa dei documenti

Questo software è pensate per una gestione completamente digitale dei documenti, ma in alcuni casi può essere necessaria la stampa su supporto cartaceo. Il menù “Report” nella barra degli strumenti permette di stampare l’anteprima che contiene i dati essenziali della scheda paziente. Le informazioni complete contenute in ogni scheda paziente sono molteplici. Per stamparle è necessario esportare la scheda con gli appositi comandi presenti nel menù File od in quelli della scheda paziente scegliendo il formato preferito. Successivamente sarà possibile selezionare solo le informazioni che necessitano, formattarle secondo le proprie necessità, e stamparle con i comandi del software che ha aperto la scheda al suo interno.